Modalità grafica | Alta leggibilità

Home / Ultimi eventi

Premio Amerigo - Assegnati i premi della settima edzione

Hanno raccontato l’America e le sue trasformazioni agli italiani, con un orizzonte più ampio delineato dai riflessi, in tutto il mondo e in particolare in Europa, delle sfide del terrorismo islamico, degli imponenti flussi migratori causati dalle guerre in corso, delle difficoltà del Vecchio Continente ad uscire dalla recessione. Insomma attenti osservatori delle emergenze che alimentano le nostre paure, pronti a stimolare le analisi di esperti e ad offrirci originali chiavi di lettura: questo in sintesi è l’identikit che accomuna gli undici professionisti dei Media cui sono stati assegnati i riconoscimenti per la settima edizione del Premio Giornalistico Nazionale Amerigo, nella cerimonia svoltasi secondo tradizione nella Sala della Biblioteca dell’Hotel l’Orologio, in piazza Santa Maria Novella, alla presenza del Vice Capo Missione dell’Ambasciata Usa, Kelly Degnan, e del Console Generale Usa a Firenze, Abigail M. Rupp.  Hanno portato il saluto dell’Associazione Nazionale Amerigo (che raccoglie quanti hanno partecipato, nel tempo, agli scambi culturali promossi dal Dipartimento di Stato del Governo americano) il vice presidente nazionale Gianluigi Traettino, in rappresentanza del presidente Vito Cozzoli, il segretario generale dell’ European Network of American Alumni Associations, Massimo Cugusi, e Michele Ricceri coordinatore del Chapter fiorentino, che organizza il Premio attribuendogli un valore morale. Il  Premio Speciale 2015 (simboleggiato da un orologio di “Locman Italy”, la nota casa di orologi con sede all’Isola d’Elba, sponsor dal 2010) è stato consegnato a Paolo Valentino (foto) , grande firma del   “Corriere della Sera” - già corrispondente da Mosca, Bruxelles  e dagli Usa - che dopo Barack Obama (nel 2010), quest’anno ha intervistato il presidente russo Putin e recentemente, alcuni prestigiosi esperti di economia, sicurezza e terrorismo internazionali. Di grande profilo professionale anche gli altri premiati. Per le agenzie di stampa, in un anno ancora contrassegnato dalle turbolenze economiche e finanziarie, il riconoscimento è stato attribuito a “Il Sole 24 Ore-Radiocor” ; per i quotidiani a Francesco Guerrera (editorialista ed autore di reportages dagli Usa ” su “La Stampa”) rappresentato dai genitori; per i periodici a Marco Panara (responsabile dell’inserto settimanale “Affari & Finanza” di “Repubblica”); per la radio a Gaetano Barresi (Giornale Radio Rai);  per la televisione a Marco Fratini (Caporedattore Esteri-Economia de La 7); per la fotografia a Michele Petruzziello (fotoreporter a New York); per i siti web a Guido Moltedo (ytali); per il social network Twitter a Marco Pratellesi (responsabile della Divisione digitale del Gruppo Espresso); per il giornalista Under 35 a Valeria Robecco  (ANSA New York  e collaboratrice de “Il Giornale”), che trattenuta in America da impegni di servizio, ha inviato un messaggio letto ai  presenti dai genitori. Infine il premio europeo Enam (la Confederazione  della rete europea degli “alumni”) è stato consegnato al giovane inviato della Bbc Secunder Kermani per gli interessanti servizi realizzati sul terrorismo internazionale che gli hanno dato notorietà nel mondo occidentale.
A dimostrazione della continua crescita del Premio giornalistico, altri eventi hanno caratterizzato la “due giorni” di Amerigo, alla quale hanno partecipato anche i rappresentanti delle Associazioni Toscana-Usa e Filippo Mazzei. Prima di tutto il ricevimento tipicamente americano, offerto da Locman Italy (per Locman era presente Caterina Mantovani) e offerto mercoledì sera a Palazzo Canevaro, sede del Consolato generale Usa, in onore dei giornalisti premiati e di altri ospiti, concluso da un’analisi di Giampiero Gramaglia (recentemente nominato anche responsabile per la Comunicazione della Fondazione Italia-USA)   sulle prossime primarie americane per l’elezione del Presidente degli Stati Uniti: una panoramica completa dei candidati già in campo per i Democratici ed i Repubblicani. Ed a conclusione dell’appuntamento fiorentino, la suggestiva visita al Nuovo Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, guidata dal presidente  Franco Lucchesi, per ammirare i capolavori esposti che stanno richiamando visitatori pure dall’estero, in particolare dall’America e dalla Cina.   Antonio Lovascio
 

 

Photo Gallery
     
     

 

In questo box sono presenti i sondaggi.

Ultimo sondaggio inserito:
Quale sarà il principale interlocutore del Presidente Obama nella ricerca di una soluzione alla crisi del mercato globale?
Unione Europea
Cina
Nessuno in particolare
Elenco sondaggiElenco sondaggi
Proponi un sondaggioProponi un sondaggio
Richiesta informazioniRichiesta informazioni


Richiesta registrazioneRichiesta registrazione
Links

Missione Diplomatica USA in Italia
Ambasciata USA a Roma
Consolato USA di Milano
Consolato USA di Firenze
Consolato USA di Napoli
Info USA
Casa Bianca
Dipartimento di Stato
Studying and Teaching in the USA
International Visitor Leadership Program
Fulbright Program Italia
State Alumni Community 

American Chamber of Commerce in Italy

Fiere internazionali

SAM

 

 

Corporate Sponsor